motoitaliane RIVISTE PER MOTOCICLISTI APPASSIONATI

motoitaliane
Un’invasione di pubblico chiude EICMA 2018

Mancano solo le cifre ufficiali, ma l’enorme afflusso di pubblico che ha caratterizzato la 76.a edizione di EICMA, fa già parlare di record. Si chiude quindi con un bilancio estremamente positivo la fiera internazionale del ciclo e motociclo che, ogni anno, chiama a raccolta appassionati e operatori del settore da ogni parte del mondo, anticipando tendenze e moto per la nuova stagione.

Ducati, ancora una volta, ha giocato un ruolo da protagonista, presentandosi all’appuntamento milanese con le nove novità destinate alla gamma 2019, di cui tre moto assolutamente inedite che, insieme alle nuove versioni e livree presentate, hanno polarizzato l’attenzione del pubblico di EICMA 2018 e raccolto positive critiche e consensi da parte dei media internazionali.

Un ruolo da “superstar” lo ha giocato la nuovissima e spettacolare Panigale V4 R, confermando le aspettative per questo gioiello di stile, tecnologia e performance “made in Borgo Panigale”. La moto che identifica la massima espressione delle Ducati da competizione omologate per l’uso stradale. La Ducati di serie più potente e performante di sempre, con i suoi 221 CV (162 kW) erogati a 15.250 giri/minuto (234 CV – 172 kW – a 15.500 giri/minuto con lo scarico full-racing Ducati Performance by Akrapovič), che il nuovo Desmosedici Stradale R da 998 cm3 è capace di garantire, pronto a confrontarsi in pista per il campionato WSBK 2019.

Ducati ha presentato anche il nuovo Diavel 1260 : anticonvenzionale, unico, assolutamente inconfondibile. La seconda generazione di questa moto così speciale resta fedele allo spirito originale, riprendendone gli elementi stilistici fondamentali e reinterpretandoli in chiave contemporanea.

Altra grande novità è stata la Hypermotard 950, presentata sia in versione base che SP. Ancora più sportiva, più adrenalinica e più facile da guidare. La “fun bike” Ducati per eccellenza completamente rinnovata, grazie a un’estetica che si ispira al mondo dei supermotard da competizione, a un’ergonomia rivista per garantire ancora più divertimento nella guida e ad un nuovo equipaggiamento ciclistico ed elettronico di primissimo livello.